Mutazioni genetiche?

Sulla chiusa di questo anno solare che Nostro Signore ancora un volta si è degnato di concederci ho realizzato che dismetterò gli ipotetici panni da antagonista della storia, la mia e quella di chi mi ha vicino, per indossare quelli dell’antieroe.

Sono il protagonista della mia vicenda? Sì, dai. Non sono mai stato uno da retrovie.
Ho la caratteristica peculiare dell’antieroe, cioò mancare di alcune delle caratteristiche salienti per essere l’eroe? Credo proprio di sì. Le connotazioni fondamentali del buono per eccellenza di solito sono altruismo, idealismo, coraggio, nobiltà, forza d’animo e bontà. Qualcuna mi mancherà di sicuro, ma non tutte. Oppure sono una di quelle sottotipologie che presentano qualità opposte rispetto a quelle paradigmatiche.
Oppure ancora quei personaggi che sono eroi in fieri, ma imperfetti, come da tradizione Byroniana.

Oggi a lavoro il mio capo, individuo arrogante che si atteggia a simpatico intrattenitore delle folle quando non si spertica in improperi urlati dalla sua scrivania, come al suo solito è venuto a chiedermi un favore prima di uscire dall’ufficio, lanciandomi al contempo una delle sue stilettate.

“Sai cambiare il toner della stampante di là, tu che sei giovane e ne capisci di computer? E poi devi sempre rispondermi alla domanda dell’altra volta, su dove emigrerai in futuro quando scadrà il tuo contratto. Tanto sappiamo che in Italia abbiamo già mangiato tutto noi, oramai.”

E mi dà una pacca sulla spalla col pugno chiuso.

L’eroe della storia avrebbe rifiutato sdegnosamente la proposta, prendendo in una mano il suo CCNL, minacciando appelli ai sindacati, e con l’altra brandendo la Bibbia in modo tale da rimarcare la totale assenza di valori cristiani in codesto ufficio in cui tutti si azzuffano per ogni cosa.

L’antagonista avrebbe sogghignato appena percettibilmente da un angolo della bocca e avrebbe staccato a morsi la testa alla comparsa in stile Alien.

L’antioeroe prende in mano il toner nuovo, marca Epson, lo confronta a vista da lontano con la stampante Samsung e proferisce:

“Non sono stato assunto come tecnico informatico ma noto una certa incongruenza. E sulla nazione nella quale emigrerò in futuro diciamo che apprezzo il welfare e le donne svedesi, se proprio del caso”.

Colgo l’occasione anche per augurarvi buone feste e di un buon esordio di 2015, visto che non sarò a casa in questo periodo e, anche se lo fossi, non saprei che scrivere.

Annunci

7 thoughts on “Mutazioni genetiche?

  1. Mi ero dimenticata di scrivere che ho molto apprezzato la citazione musicale e che sei sempre una sorpresa (citare Byron). Sarà fortunata e molto la donna che ti sposerà.

  2. Diciamo che siamo tutti degli antieroi, tenendoci quel poco che abbiamo non ci permettiamo neanche di ribellarci a chi con sarcasmo sottolinea la sua supremazia…..
    Buon anno nuovo antieroe…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...