Tutti i clichè che ho sui blogger

“Scrivere? Chi, io? Mai”. (cit. me stesso fino a un annetto fa)

Non ho mai sentito il bisogno di tradurre su carta (o schermo che dir si voglia) i miei pensieri. Le cose sono due: o non ho pensieri, o non voglio ripensare alle cose che ho già pensato – Verba volant, scripta manent.
Non ho mai tenuto un diario segreto, a scuola scrivevo i compiti per casa su una delle agende che mio padre portava periodicamente a casa da lavoro e non sceglievo mai di fare il tema libero in italiano.

Tralasciando la logica domanda

E allora perchè diavolo stai scrivendo adesso?

vi voglio svelare che io ho sempre diffidato dai blogger. Anche solo per sentito dire.
Secondo me chi blogga:

– E’ qualcuno con vaghe aspirazioni da scrittore che non ha in realtà un vero pubblico in carne e ossa che voglia leggere quello che ha da dire.
Modello: Giovanni Leopardi 2.0

– E’ un impiccione che vuole sapere delle vite altrui.
Modello: signora dalla parrucchiera con casco della messa in piega.

– E’ qualcuno in cerca di accettazione sociale. Sono quelli che vi scovano grazie alle tag dei vostri articoli, vi mettono 73 like in un minuto e poi spariscono, aspettandosi che per cordialità voi ricambierete.
Modello: Gesù e i dodici apostoli (= followers).

– E’ qualcuno in cerca di improbabili amicizie, a volte magari addirittura con la sottile speranza che si traducano in sordide storiacce amorose che corrono sul filo della fibra ottica.
Modello: John Holmes con connessione Usb.

– E’ un tuttologo. Dalla lettera A di apicoltura alla Z di Zarathustra costui saprà sempre tutto su ogni cosa.
Modello: opinionista di Forum.

– E’ un comunista. I blog sono l’ultimo avamposto dell’Urss.
Modello: “Blogger di tutti i paesi, unitevi!”

– E’ qualcuno che ha delle cose da dire e lo fa con buone competenze: recensioni di film, libri, ricette o smartphone. Il problema è che non vuole cacciare i 18 € per avere un proprio dominio .com e quindi si riduce a usare wordpress.
Modello: Bill Gates de noartri.

Ah, in conclusione devo aggiungere la ciliegina sulla torta. Ho sempre pensato con fermezza che i blogger sono brutti. Sì, dico a voi.
Siete brutti.

Non è che con questo post mi sono inimicato la platea? Fammi controllare quanti follower ho già perso…

Annunci

27 thoughts on “Tutti i clichè che ho sui blogger

  1. ahahah sei un grande!
    I primi due modelli mi appartengono totalmente ;)
    fortunatamente non hai ancora smesso di scrivere, perchè davvero sarebbe un peccato :)
    un saluto, blogger!

    • Un ibrido dici? John Leopardi suona molto bene come nome d’arte ahah ;)
      Anche se tu hai molti più followers rispetto al vecchio Giacomo ai suoi tempi.

      E grazie per l’apprezzamento :)

      • haahaah già, me lo segnerò come eventuale nick, peccato che ormai sia abituato a usare banalmente nome e cognome ovunque ;)
        sai, più follower di leopardi li ha persino il tombino della casa accanto ;)
        grazie a te per il sorriso del lunedì mattina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...