La sottile filosofia dell’allenamento

In palestra ci torni perché è lì il tuo posto.

Torni perché lì completi te stesso.

Torni perché tu fondamentalmente di sbattere la faccia contro i tuoi limiti ne hai bisogno, perché l’apatia quotidiana non ti appartiene.

Torni perché quelle sensazioni fanno parte di te.

Torni perché anche se non ci fossero motivi razionali per andarci, tu ci torneresti lo stesso.

“You’ve got to stop thinkin’ at pain as to be something negative. Feel that pain going through your body. And as pain leaves your body guess what will take its place? Success!”

IMG_20130822_171617

(per la foto qui sopra ↑ , che ha ispirato il post, ringrazio la mia cara compagna di allenamenti che invece di pensare alle sue ripetute ha pensato bene di immortalarmi in un momento in cui manifesto tutta la mia simpatia e umanità)

Annunci

9 thoughts on “La sottile filosofia dell’allenamento

    • ma di cos’è che ti annoi, del fatto che non senti di allenarti abbastanza per arrivare ad essere scarica? oppure dell’idea stessa di allenarti? Nel primo caso ti basterebbe aumentare l’intensità secondo me, nel secondo…beh, l’attività fisica non è un obbligo. Io lo faccio perchè lì ci incanalo un sacco di energie e aggressività che altrimenti convoglierei su qualcos’altro (o qualcun altro)

      • Io al primo step ho già il fiatone, lo trovo davvero molto stressante. Io per ora lo faccio per semplice salute appena posso torno in biblioteca, comodamente seduta a leggere libri! La cosa assurda è che ora mi iscrivo con mia sorella e già mi ha detto che mi fa la scheda fatta bene che sennò non serve a nulla la palestra, secondo me il primo giorno con lei crollo sul pavimento e mi volatilizzo ahahah

      • guarda il lato positivo della cosa, con una sorella così motivatrice è probabile che sarà difficile per te lasciar perdere (sempre che tu superi il primo fatidico giorno :) )

  1. Direi che la tua ultima considerazione è quella che meglio risponde a tutto quanto: a volte facciamo ciò che facciamo semplicemente perchè è qualcosa che fa parte di noi, al di là di qualsiasi altra (per quanto valida) ragione o motivazione personale. Siamo ciò che facciamo, facciamo ciò che siamo.
    (e il primo che mi manda a quel paese per questa chicca di filosofia self made ha tutta la mia comprensione ;-))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...